Comune San Candido - piano clima - GEN04

SCHEDA GEN04

COMUNITÀ ENERGETICHE

Settore: Diversi settori

Area di intervento: Rinnovabili

Strumento di pianificazione: Sensibilizzazione/formazione

Competenze e soggetti coinvolti: Ufficio tecnico

Periodo: 2021 - 2030

Premessa

La normativa europea prevede la possibilità di dare luogo a forme di autoconsumo collettivo di energia rinnovabile e non, individuando due fattispecie di nuovi soggetti giuridici con caratteristiche simili:

  • la Renewable Energy Community (REC) nella Direttiva RED II, soggetto autonomo basato sulla partecipazione volontaria di soggetti pubblici e privati, il cui obiettivo principale è fornire, mediante attività di produzione e condivisione dell’energia rinnovabile anche a mezzo di accumulo, benefici ambientali, economici o sociali a livello di comunità, e non solo profitti finanziari. Non è contemplata l’attività di distribuzione dell’energia elettrica.;
  • la Citizen Energy Community (CEC) nella Direttiva sull’energia elettrica (Direttiva 2019/944). Soggetto autonomo le cui finalità, partecipazione e missione sociale appaiono del tutto simili a quelle previste per le REC, ma la cui definizione prescinde dal carattere rinnovabile dell’energia. Esso può includere il possesso e la gestione della rete elettrica interna alla comunità (servizio di distribuzione elettrica) e può prevedere l’erogazione di servizi di efficientamento energetico o servizi energetici in senso lato ai membri della comunità.

A fine 2019, il decreto Milleproroghe ha anticipato il recepimento nazionale della RED II, riconoscendo gli schemi di autoconsumo collettivo e le comunità di energia rinnovabile. Con Decreto Legge 162 del 2019, poi convertito in legge n. 8/2020 sono stati introdotti in Italia, in via sperimentale, l’autoconsumo collettivo e la “Renewable Energy Community”. Nella legge si distingue tra:

  • autoconsumo collettivo: produzione e consumo avvengono nello stesso edificio o condominio;
  • comunità energetica: i punti di prelievo dei consumatori e i punti di immissione degli impianti sono ubicati su reti elettriche in bassa tensione sottese alla medesima cabina di trasformazione in media tensione/bassa tensione; possono accedere a una comunità energetica i privati, piccole e medie imprese e pubbliche amministrazioni.

Sono stati inoltre introdotti incentivi a sostegno di questo meccanismo: essi saranno elargiti in base alla parte di energia autoconsumata, premiando quindi le configurazioni più virtuose.

Prossimi sviluppi dell’azione

Il Comune di San Candido potrà prendere in considerazione la possibilità di promuovere la creazione di comunità locali di energia rinnovabile al fine di supportare un numero crescente di cittadini, famiglie, organizzazioni pubbliche e piccole imprese nella produzione di energia, fornendo flessibilità dal lato della domanda o immagazzinando energia in periodi di eccesso di offerta. Il Comune potrà perciò valutare la possibilità di partecipare alla creazione di un tavolo tecnico permanente tra la comunità dell'energia e l'Agenzia provinciale dell'energia al fine di:

a. studiare l'opportunità e la fattibilità di implementare una rete intelligente intercomunale locale;

b. acquisire e analizzare dati sul consumo e sulla produzione di energia da fonti rinnovabili;

c. promuovere soluzioni innovative di efficientamento volte a ridurre il consumo di energia;

d. sostenere un uso più efficiente delle reti energetiche;

e. avviare la consultazione dell'autorità di regolamentazione per l'energia, le reti e l'ambiente.

Un sostegno speciale sarà dato alla creazione di comunità locali di energia rinnovabile che coinvolgono famiglie e individui che vivono in condomini (edifici di proprietà condivisa), che finora sono stati esclusi dalla transizione energetica. Questa misura mira in particolare a sfruttare il potenziale dei cittadini e delle PMI nel settore dell'energia nella transizione energetica verso il 2030 e il 2050.

Il comune di San Candido sta studiando la possibile costruzione di impianti fotovoltaici, ad esempio sul tetto della scuola media: i cittadini potrebbero acquistare azioni e partecipazioni (comunità energetica), a condizione che vengano create le necessarie condizioni giuridiche quadro a livello nazionale e non vi siano ulteriori timori o difficoltà di implementazione.

Risparmio energetico (MWh/anno): A fini cautelativi, alla presente azione non viene attribuito alcun obiettivo in termini di risparmio di energia e produzione di energia da FER.

Energia da FER (MWh/anno): -

Risparmio di CO2 in tonnellate: -

Attori coinvolti: Comune di San Candido, PMI, associazioni di privati cittadini

Strumenti di finanziamento: Risorse comunali, risorse private

Indicatori di monitoraggio: Numero cittadini coinvolti Energia da FER prodotta

Avanzamento dell’azione: DA AVVIARE

Effetto sull’adattamento:

Effetto sulla povertà energetica: Sì

 

 

 

 

      ritorna ai progetti