Comune San Candido - piano clima - MOB03

SCHEDA MOB03

PROMOZIONE DELLA MOBILITÀ CICLABILE E PEDONALE

Settore: Settore trasporti

Area di intervento: Promozione del trasporto pubblico e ottimizzazione della viabilità

Strumento di pianificazione: Norme per la mobilità e i trasporti

Competenze e soggetti coinvolti: Ufficio tecnico, assessore comunale, Euregio, Provincia, Comunità comprensoriale

Periodo: 2020 - 2030

Premessa

Al fine di garantire la mobilità sostenibile, la Legge Provinciale Territorio e Paesaggio indica tra i punti strategici:

  • lo sviluppo dell’infrastruttura ciclabile tramite creazione di una rete di piste ciclabili sicura, confortevole, capillare e continua, per quanto possibile separata dal traffico veicolare, e di una rete di parcheggi per biciclette, comodamente raggiungibili e sicuri, adeguati alla destinazione d’uso e alle dimensioni degli edifici, ove possibile con stazioni di ricarica per biciclette elettriche;
  • le stazioni di noleggio biciclette devono essere combinate con parcheggi o nodi intermodali;
  • la creazione di una rete pedonale sicura, confortevole, capillare e continua, di spazi urbani attraenti e di zone a traffico limitato quali zone pedonali.

Il Comune dispone già di una rete attrattiva di piste ciclabili su tutto il territorio comunale, attrattiva anche per molti turisti con 4 percorsi principali disponibili:

  • pista ciclabile San Candido – Lienz;
  • pista ciclabile San Candido - Brunico (San Candido); • pista ciclabile San Candido - Lago di Dobbiaco – Cortina;
  • pista ciclabile San Candido - Sesto - Passo Monte Croce di Comelico.

Prossimi sviluppi dell’azione

Il Comune di San Candido potrà nei prossimi anni prevedere interventi di natura infrastrutturale, in linea con quanto definito nel Piano provinciale di Mobilità Ciclabile, attualmente in fase di elaborazione.

Tra i progetti attualmente in fase di studio vi è il "cyc-euregio”, la nuova strategia ciclistica dell'Euregio, sviluppata e pubblicata in collaborazione con gli uffici tecnici delle amministrazioni provinciali. Tale strategia prevede una cornice fisica come base sul territorio dell'Euregio e alcune sezioni nelle regioni limitrofe. Questo telaio fisico dovrebbe essere costituito da tre cerchi, ai quali si possono aggiungere altri cerchi a seconda delle necessità. In questo modo si creerà una rete di collegamenti ciclabili. I cerchi collegano tra l'altro i tre territori dell'Euregio utilizzando le piste ciclabili esistenti. Si sfruttano così le sinergie e si cerca di raccogliere solo gli investimenti necessari per collegare la rete di piste ciclabili o per colmare le lacune.

Tra le iniziative volte alla sensibilizzazione troviamo invece “Alto Adige pedala” che fa parte del pacchetto di misure e azioni sulla mobilità ciclistica organizzate dal Dipartimento Mobilità della Provincia. L’iniziativa prevede dei premi per i partecipanti cui è richiesta la registrazione dei chilometri percorsi in bici sul sito www.altoadigepedala.bz.it o sulla app.

È anche in programma la possibilità di riprendere il progetto "Pedibus" in cui gli alunni sono accompagnati a scuola a piedi.

Risparmio energetico (MWh/anno): 508

Energia da FER (MWh/anno): 0

Risparmio di CO2 in tonnellate: 124

Attori coinvolti: Comune di San Candido, Comprensorio Val Pusteria, Provincia di Bolzano

Strumenti di finanziamento: Risorse provinciali

Indicatori di monitoraggio: Km di piste ciclabili interconnesse e sicure, numero di parcheggi per biciclette Avanzamento dell’azione: IN CORSO

Effetto sull’adattamento:

Effetto sulla povertà energetica:

 

 

 

      ritorna ai progetti